L'incredulità di Nuvolento per la morte di Danilo, giovane appassionato pittore

Danilo Dialotti, giovane e talentuoso pittore, è morto martedì sera dopo aver urtato con la ruota della sua bicicletta il cordolo di un marciapiede. Una morte assurda, di cui parenti e amici non riescono a darsi pace

Una morte assurda, di cui parenti e decine di amici non riescono a darsi pace. Danilo Dialotti, 26enne di Nuvolento, martedì sera è morto a Gavardo cadendo in bicicletta contro una fontana ai lati di via Costa.

Sulla sua pagina Facebook regna l'incredulità per questa assurda tragedia che lo ha strappato alla vita. Conosciuto da tutti per la sua creatività, Danilo lavorava in un'impresa di tinteggiature e decorazioni.

Nel tempo libero aveva la passione di dipingere. Con i suoi quadri aveva allestito più di una volta una mostra in città: una, lo scorso anno, al Museo Diocesano di Brescia.

Davanti a fatalità di questo tipo - morire per avere urtato con la ruota della bici il cordolo di un marciapiede - non si può che restare allibiti, sgomenti. Tanto più quando si tratta di un giovane così vitale e appassionato.

Per parenti, amici e la sua ragazza, restano un dolce ricordo e i suoi splendidi quadri: testimonianza della sua passione, del suo amore per la bellezza e la vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento