rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Gavardo

I carabinieri intervengono per aiutarlo, lui li prende a calci e pugni

Uno dei militari è finito al Pronto Soccorso, mentre per il giovane sono scattate le manette.

I carabinieri lo hanno notato mentre si aggirava per le strade di Gavardo in preda a un forte ed evidente stato di agitazione, e in qualche modo avrebbero voluto aiutarlo. E invece appena si sono avvicinati sono stati aggrediti, presi a calci e pugni. Il giovane non ha risparmiato colpi, tanto che uno dei militari intervenuti ha poi dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Per lui comunque nulla di grave, è stato dimesso dal Pronto Soccorso con una prognosi di 5 giorni.

L'episodio si è verificato lo scorso weekend, protagonista un ragazzo residente nella Bassa Bresciana, ma che di fatto vive nel comune della Valsabbia. Quando i militari lo hanno fermato, forse in preda agli effetti di qualche sostanza, stava letteralmente dando di matto in strada. Alla vista dei carabinieri, come detto, ha reagito malamente, colpendoli con una rapida sequenza di calci e pugni.

Calma e sangue freddo: il giovane è stato bloccato e arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Non solo: è scattata la perquisizione personale e domiciliare. Nell'appartamento del ragazzo sono stati trovati 10 grammi di hashish e una ventina di marijuana. L'arresto è stato convalidato: in attesta del processo, il giovane (incensurato) è stato sottoposto all'obbligo di firma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri intervengono per aiutarlo, lui li prende a calci e pugni

BresciaToday è in caricamento