Cronaca

Ubriaco a casa di amici, insulta la moglie e poi l'accoltella

Arrestato un giovane nigeriano di 27 anni: in preda ai fumi dell'alcol ha aggredito e accoltellato la moglie coetanea, tra l'altro in casa di amici. Arrestato dai Carabinieri, verrà espulso dall'Italia

Foto d’archivio

Ha aggredito la moglie in preda ai fumi dell'alcol, e tra l'altro a casa di amici. Entrambi appena arrivati a Gavardo, dalle Marche, originari della Nigeria e in attesa che venisse loro riconosciuto lo status di rifugiato politico. Sarà così per la moglie, una ragazza di 27 anni, e non per il marito, anche lui 27enne, arrestato dai Carabinieri: per lui in arrivo il foglio di via.

Verrà dunque espulso dall'Italia a causa del suo comportamento violento. Tragedia sfiorata: dopo aver bevuto davvero troppo, e davanti all'incredulità degli amici che lo stavano ospitando, il giovane ha prima insultato la moglie, poi ha impugnato un coltello da cucina e con quello ha aggredito alla moglie.

Due o tre coltellate, al braccio destro che lei ha alzato per difendersi. Per fortuna niente di grave, ma un grande spavento. E' stata comunque ricoverata in ospedale, dovrebbe cavarsela in una decina di giorni. A lanciare l'allarme ai Carabinieri proprio la coppia di amici che li ospitava.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco a casa di amici, insulta la moglie e poi l'accoltella

BresciaToday è in caricamento