Residenti al gelo da Natale a Capodanno: tutta colpa del vicino dispettoso

E' stato denunciato dalla Polizia Locale il pensionato di Villa di Gargnano beccato a staccare l'erogazione del gas nelle case dei vicini

Un gelido inverno, ma per colpa del vicino: usciva di notte e staccava l'erogazione del gas ai residenti del suo quartiere. Tanto che qualcuno si è trovato in casa temperature vicino ai 12 gradi. Il motivo del reiterato gesto è ancora oscuro, forse legato a qualche lite, a qualche problema di vicinato: tocca alla Polizia Locale far luce sulla vicenda.

Proprio gli agenti hanno beccato in flagranza il pensionato residente a Villa di Gargnano che in più occasioni aveva interrotto l'erogazione del gas ai suoi vicini. Tra le vittime anche un'anziana, che convinta fosse un guasto ha chiamato i tecnici: niente di tutto questo, ma solo l'interruttore manomesso dall'esterno.

E così sono scattate le indagini: gli agenti della Locale hanno piazzato in loco micro-camere e foto-trappole, e hanno atteso che l'illecito venisse compiuto. Il pensionato è stato colto in flagranza di reato: come scrive il Giornale di Brescia, è stato denunciato per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si contano i suoi interventi in notturna: talmente numerosi che praticamente tutti i residenti del quartiere sono stati colpiti almeno una volta. E pare che qualcosa sia già successo anche in passato: rigate alle carrozzerie delle auto, danni ai deflettori e agli specchietti. Di certo non finisce qui: le vittime, salvo miracolosi chiarimenti, potrebbero sporgere querela.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

Torna su
BresciaToday è in caricamento