menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Due giovani truffatrici alla porta, ma la mamma del sindaco le smaschera

Mentre la donna le teneva occupate, il primo cittadino Giovanni Albini telefonava alla Polizia Locale: identificate e multate due presunte truffatrici

A quanto sembra si fingevano provette venditrici, ma era solo una scusa probabilmente per prendere le “misure” delle case e degli appartamenti da svaligiare, oppure per architettare una qualche truffa: questo quanto sarebbe emerso a seguito dell'intervento della Polizia Locale di Gargnano, che ha multato due giovani donne di etnia rom per violazioni sulla legge del commercio.

Il blitz è riuscito grazie all'ottimo lavoro di squadra del sindaco Giovanni Albini e di sua madre Irma: le due presunte ladre, o presunte truffatrici, avevano infatti bussato alla porta della madre del primo cittadino. Anche lui era presente: anche se a distanza le avrebbe riconosciute, perché già segnalate al comando della Locale da altri residenti.

Il sindaco ha invitato così la madre a intrattenerle con una scusa, a fingersi interessata alle loro offerte, mentre lui ha immediatamente allertato gli agenti. In pochi minuti sono arrivati sul posto, le hanno identificate e (per il momento) multate. Come sempre le forze dell'ordine raccomandano la massima attenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento