Due giovani truffatrici alla porta, ma la mamma del sindaco le smaschera

Mentre la donna le teneva occupate, il primo cittadino Giovanni Albini telefonava alla Polizia Locale: identificate e multate due presunte truffatrici

Foto di repertorio

A quanto sembra si fingevano provette venditrici, ma era solo una scusa probabilmente per prendere le “misure” delle case e degli appartamenti da svaligiare, oppure per architettare una qualche truffa: questo quanto sarebbe emerso a seguito dell'intervento della Polizia Locale di Gargnano, che ha multato due giovani donne di etnia rom per violazioni sulla legge del commercio.

Il blitz è riuscito grazie all'ottimo lavoro di squadra del sindaco Giovanni Albini e di sua madre Irma: le due presunte ladre, o presunte truffatrici, avevano infatti bussato alla porta della madre del primo cittadino. Anche lui era presente: anche se a distanza le avrebbe riconosciute, perché già segnalate al comando della Locale da altri residenti.

Il sindaco ha invitato così la madre a intrattenerle con una scusa, a fingersi interessata alle loro offerte, mentre lui ha immediatamente allertato gli agenti. In pochi minuti sono arrivati sul posto, le hanno identificate e (per il momento) multate. Come sempre le forze dell'ordine raccomandano la massima attenzione.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento