Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Rimembranza

Gargnano: non vuole la spiaggia davanti alla villa, il Comune costretto a rimuoverla

Il Tribunale di Brescia ha dato ragione all'editore Carlo Feltrinelli, che si era opposto alla creazione di 10 metri di spiaggia davanti alla sua abitazione

Gargnano, villa Feltrinelli

"Non ne sapevo ancora niente, ma se è così faremo ricorso. E' una sentenza che creerà un precedente: vuol dire liberalizzare, che tutti i proprietari a fronte lago diventano i proprietari del lungolago. La spiaggia invece è demaniale".

Così il sindaco di Gargnano, Gianfranco Scarpetta, commenta quanto sentenziato dal Tribunale di Brescia, sezione distaccata di Salò: la porzione di spiaggia artificiale realizzata al confine con l'abitazione dell'editore Carlo Feltrinelli va rimossa.

Era stato proprio l'editore a rivolgersi alla giustizia civile otto anni fa. E il giudice Mariateresa Canzi gli ha dato ragione: quel tratto di spiaggia sarebbe una violazione dell'articolo 873 del codice civile che disciplina le distanze minime tra costruzioni.


L'amministrazione comunale di Gargnano dovrà rimuovere 10 metri di spiaggia che confinano con l'abitazione di Feltrinelli, risarcire il danno subito dall'editore con 10 mila euro più interessi e pagare 9 mila euro di spese legali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gargnano: non vuole la spiaggia davanti alla villa, il Comune costretto a rimuoverla

BresciaToday è in caricamento