Nei boschi la tragedia: ucciso da un malore sotto gli occhi degli amici

Tragedia a Magno di Gardone Valtrompia: il 61enne Tiziano Zoli ha perso la vita in Croazia, impegnato con gli amici in una battuta di caccia. Si sarebbe accasciato a terra colto da un malore, morto sul colpo

Una spensierata battuta di caccia in trasferta con un gruppo di amici che si trasforma in tragedia. E’ successo purtroppo al 61enne Tiziano Zoli di Gardone Valtrompia, morto il 6 gennaio scorso accasciandosi a terra di fronte ai suoi compagni d’avventura, in mezzo ai boschi della Croazia. Sarebbe stato ucciso – sul colpo – da un improvviso malore.

Erano arrivati da una manciata di ore: Zoli stava imbracciando il suo fucile quando si è sentito male. Insieme a lui, oltre agli amici, il fedelissimo cane da caccia. Sono stati gli amici a provare a rianimarlo per primo, in attesa dei soccorsi: ma il suo cuore ha smesso di battere, subito.

La salma è già tornata in Valtrompia: la camera ardente è stata allestita alla casa funeraria ‘L’altra Riva’, il funerale è stato fissato per mercoledì pomeriggio, nella chiesa parrocchiale di San Martino di Magno. Proprio nella frazione di Magno abitava con la moglie Silvana: lascia il figlio Denis e il fratello Nicoletto. Ex operaio con un passato sindacale, era in pensione da qualche anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento