Morire a 18 anni: addio a Davide, "giovanissimo campione"

Le lacrime e il ricordo per il giovanissimo Davide Boroni, il 18enne di Gardone Valtrompia morto lunedì sera a poche ore dal terribile incidente stradale di San Zeno. Il dolore di un intero paese

"La tua strada è stata tutta in salita, e salendo sei arrivato in cielo". Soltanto uno dei tantissimi post che hanno 'invaso' la sua bacheca, la pagina virtuale che si è riempita del cordoglio di amici e conoscenti, uniti nel dolore di una morte assurda, arrivata quando mai dovrebbe arrivare, quando hai solo 18 anni.

Il tragico destino di Davide Boroni di Gardone Valtrompia, morto a poche ore dal terribile incidente di lunedì pomeriggio, intorno alle 19, quando sulla SS 45bis in territorio di San Zeno ha perso improvvisamente il controllo della sua moto fino ad invadere la corsia opposta di marcia, finendo per schiantarsi contro un autobus di linea.

E' morto in ospedale quando erano quasi le 22, ancora in sala operatoria. E in paese sono tanti a ricordarlo con affetto: i compagni di scuola, Davide frequentava la terza Geometri all'istituto Primo Levi di Sarezzo, gli amici dell'atletica, da anni era tesserato con l'Unione Atletica Valtrompia. Era un grande sportivo, chi lo ha allenato l'ha definito un “giovane campione”, in passato aveva pure giocato a calcio, si era 'ritirato' a causa di un infortunio.

Un amico vero. Così lo raccontano ancora su Facebook, uno capace di “rendere felice ogni persona a cui sorridevi”, Davide era “un esempio di serenità e allegria”, strappato dalla vita da quel “giudice ingiusto” che altro non è che la morte, e che “si prende sempre i migliori e quelli che potevano ancora darci tanto in questa vita”.

Poi la famiglia, papà Roberto e mamma Veruska, il fratello Angelo e le sorelle Alessia ed Alice. Intorno a loro si è stretto un intero paese: anche la Notte Bianca prevista per questo fine settimana è stata rimandata, giovedì pomeriggio intanto avranno luogo i funerali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento