Cronaca Via Due Giugno

I genitori si stanno separando, ragazza tenta il suicidio gettandosi nel fiume

L'episodio nella notte tra mercoledì giovedì a Gardone Val Trompia. La giovane è stata ricoverata al Civile: le sue condizioni non sarebbero gravi

Foto d'archivio

GARDONE VAL TROMPIA. Ha tentato di suicidarsi nel fiume Mella, gettandosi in piena notte dal ponte pedonale di via Due Giugno. Fortunatamente, la giovane - una 19enne bresciana residente nel comune valtrumplino - non si è lanciata da un'altezza elevata e il flusso dell'acqua è piuttosto lento.

La ragazza, miracolosamente illesa,  è stata comunque soccorsa dai sanitari del 118, che l'hanno trasportata al Civile di Brescia, dov'è stata ricoverata nel reparto di psichiatria, come prevede il protocollo. Sul posto anche i Vigili del Fuoco e i Carabinieri della locale stazione.

A dare l'allarme, poco prima delle due di notte, sarebbero stati proprio i genitori, preoccupati per l'assenza della ragazza da casa, che dista poche centinaia di metri dal luogo dov'è stata trovata. Pare che all'origine del gesto ci sia il disperato tentativo di attrarre l'attenzione sul proprio malessere: la giovane non avrebbe accettato l'intenzione dei genitori di porre fine al loro matrimonio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I genitori si stanno separando, ragazza tenta il suicidio gettandosi nel fiume

BresciaToday è in caricamento