Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Spiedo con uccellini nella Comunità Montana, lo scandalo si allarga: sono 3 gli indagati

Regole Covid violate e bracconaggio: non si placano le polemiche riguardo il pranzo proibito

Foto di repertorio

Nuovi retroscena e nuove polemiche riguardo l'ormai celebre spiedo illegale svoltosi a Gardone Valtrompia venerdì 16 aprile. La locale Comunità Montana era finita nell'occhio del ciclone per aver organizzato un pranzo presso la propria sede, senza rispettare le normative anti Covid, con l'aggravante di avere inserito nel "menù" alcuni uccelli appartenenti a specie protette.

Le indagini dei carabinieri forestali di Concesio hanno fatto emergere nuovi elementi, con la consegna del terzo avviso di garanzia in meno di una settimana. Le forze dell'ordine hanno perquisito il luogo incriminato e alcune abitazioni dei "commensali", trovando altra selvaggina frutto di attività di bracconaggio.

Divampano però le polemiche per il clamore suscitato dall'episodio, finito persino sulla stampa d'oltreoceano, sul New York Times. Un enorme danno d’immagine per l'intera valle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiedo con uccellini nella Comunità Montana, lo scandalo si allarga: sono 3 gli indagati

BresciaToday è in caricamento