rotate-mobile
Cronaca Gardone Val Trompia

Droga, furti e pestaggi (e una pistola): arrestati i fratelli dello spaccio

Arrestati per droga, estorsione, lesioni e minacce

I militari erano sulle loro tracce da tempo: all’alba di giovedì i carabinieri di Gardone Val Trompia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Brescia, su richiesta della Procura, nei confronti di due fratelli originari di Alcamo (provincia di Trapani, in Sicilia) ma residenti a Brescia, per i reati di estorsione, detenzione ai fini di spaccio, lesioni e minacce.

Droga, furti e pestaggi

Le indagini, condotte dai militari di Gussago, risalgono allo scorso autunno. I due fratelli si sono resi protagonisti di diversi episodi delittuosi commessi a Brescia e provincia. Attraverso l’analisi dei tabulati telefonici e testimonianze, i militari hanno rilevato gravi indizi di colpevolezza a carico degli uomini che, oltre ad aver avviato una redditizia attività di spaccio, in più occasioni hanno messo in atto violente estorsioni, minacciando e provocando lesioni, oltre a danneggiare, in una circostanza, mobili e suppellettili.

Durante le perquisizioni i militari hanno trovato uno dei due fratelli in possesso di alcuni pezzi di una Mini Cooper rubata a Passirano, oltre che a diversi grammi di hashish, un bilancino di precisione e un revolver con matricola abrasa. Nell’abitazione dell’altro fratello invece hanno sequestrato un panetto di hashish e la somma di circa 2.500 euro in contanti. Entrambi sono stati arrestati e condotti alla casa circondariale “Nerio Fischione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, furti e pestaggi (e una pistola): arrestati i fratelli dello spaccio

BresciaToday è in caricamento