Cronaca Gardone Val Trompia

Shock in paese: si presenta al mercatino degli hobbisti armato di 60 coltelli

Espositore bresciano denunciato dalla Polizia Locale: dovrà rispondere di detenzione e porto abusivo di armi e strumenti da taglio atti a offendere

L'incredibile scoperta della Polizia Locale al mercatino degli hobbisti di Gardone Valtrompia: tra i tanti stand e bancarelle è stato trovato un venditore abusivo di coltelli, che sul banco aveva allestito un vero e proprio arsenale. E' stato denunciato per detenzione e porto abusivo di armi e strumenti da taglio atti ad offendere, e tutta la merce sequestrata.

Il protagonista è un espositore bresciano beccato domenica dagli agenti della Polizia Locale. Sul suo banchetto aveva posizionato in bella vista addirittura una sessantina di coltelli di ogni forma e misura, detenuti abusivamente e per questo illegali.

La legge sui coltelli

In particolare si trattava di coltelli a serramanico e di coltelli a serramanico e a scatto, per cui non solo è vietata la libera vendita, ma pure la semplice detenzione al di fuori delle mura di casa. Sono infatti vietati i coltelli a doppia lama e i coltelli a serramanico, per cui senza porto d'armi si tratta di un illecito relativo al porto ingiustificato di oggetti atti a offendere.

Stesso discorso per i coltelli a serramanico e a scatto, attrezzati con la cosiddetta “molletta”: si tratta di un'arma bianca propria di cui è vietato il porto in modo assoluto, non essendo ammessa licenza da parte delle leggi sulla pubblica sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shock in paese: si presenta al mercatino degli hobbisti armato di 60 coltelli

BresciaToday è in caricamento