Cronaca

Fuori di sé per l'alcol: litiga con la compagna e scende in strada armato

In manette un 36enne di Gardone Val Trompia. Dovrà rispondere di resistenza, oltraggio e lesione a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto illegale di arma da fuoco

Foto di repertorio

In un primo momento se la sarebbe presa con l'auto di servizio, che avrebbe danneggiato colpendola con una raffica di calci. Una volta che i militari sono scesi dall'auto, l'uomo gli si sarebbe scagliato contro i due militari in preda a un raptus di violenza incontrollabile. Inutile, a quanto pare, ogni tentativo di tranquillizzarlo: il 36enne avrebbe ingaggiato una violenta colluttazione, colpendo i due carabinieri con calci e pugni.

Una volta bloccato, il 36enne è stato portato in caserma e arrestato per resistenza, oltraggio e lesione a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto illegale di arma da fuoco. Nel corso del processo per direttissima il giudice ha convalidato il provvedimento. Nulla di grave, fortunatamente, per i due carabinieri: solo contusioni ed escoriazioni giudicate guaribili in qualche giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuori di sé per l'alcol: litiga con la compagna e scende in strada armato

BresciaToday è in caricamento