Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Gambara, cacciatore salta il fosso e spara: colpito l’amico

Battuta di caccia nelle campagne di Gambara e tragedia sfiorata: in ospedale un 49enne colpito dai pallini del fucile che il 'compagno' di caccia ha appoggiato per sbaglio, mentre saltava un fosso inseguendo una lepre

Una battuta di caccia che per poco non si trasformava in tragedia, a causa di una disattenzione che poteva costare carissima ad un cacciatore della Bassa in azione nei pressi di Gambara, nelle vaste campagne che circondano il Comune bresciano. Insieme a lui un amico, anche lui cacciatore, fucile in spalle e tutti e due che si apprestano a saltare un fosso in secca, per inseguire un bel leprotto che avevano puntato poco prima.

Il primo a saltare è un 49enne residente in paese; dietro di lui l’amico con il fucile a braccio, e dopo il salto il calcio dell’arma che tocca terra, sbattendo forte sui lati del fossato. La botta fa partire alcuni colpi, il fucile è a pallini, dalla doppia bocchetta di piombo ne esce parecchio.

Parte dei pallini colpiscono il ‘compagno’ di caccia, che non subito s’avvede di essere stato colpito. Se ne accorge pochi minuti dopo, quando comincia a sentirsi debole e si accorge del sangue che scorre sotto la giacca pesante. Viene accompagnato immediatamente dall’amico nella vicina postazione del 118, poi viene trasportato d’urgenza all’ospedale di Manerbio.

Per il 49enne, comunque già fuori pericolo, una delicata operazione chirurgica per rimuovere i pallini, penetrati in profondità anche nel torace, quasi a sfiorare il polmone. Se la caverà con poco, mentre l’amico un po’ imbranato è stato denunciato per lesioni colpose.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambara, cacciatore salta il fosso e spara: colpito l’amico

BresciaToday è in caricamento