Lavori per una rotonda, in mezzo alla strada spunta una bomba inesplosa

E' stato ritrovato un ordigno (forse inesploso) risalente alla Seconda guerra mondiale nel cantiere per la nuova rotatoria di Gambara, lungo la Sp24

Foto d'archivio

Una bomba (probabilmente inesplosa) nel cantiere per la nuova rotonda di Gambara, lungo la Sp24: il ritrovamento risale a mercoledì mattina, da parte di alcuni operai addetti al movimento terra che stavano appunto scavando le prime buche (i lavori sono appena cominciati). Non appena avvistata, la bomba ha comportato l'immediata interruzione del cantiere.

L'area del ritrovamento è già stata delimitata e transennata: al suo interno un ordigno da circa 80 millimetri di diametro, a quanto pare una bomba da mortaio risalente alla Seconda guerra mondiale e che appunto potrebbe essere inesplosa.

Dell'accaduto sono stati subito informati i carabinieri e l'amministrazione comunale: i militari della locale stazione hanno successivamente allertato gli artificieri di Brescia, che nelle prossime ore dovrebbero decidere come e quando intervenire.

Tutto fermo dunque, almeno fino a quando l'ordigno non verrà fatto brillare. Nessun problema di viabilità, per il momento: la zona del ritrovamento non interferisce sul normale scorrere del traffico stradale. La nuova rotatoria sulla Sp24 è un'opera che il paese (e i suoi dintorni) attende da tempo: la bomba inesplosa è un imprevisto che non ci voleva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento