Cronaca

Strage di galline: 10mila ovaiole morte per asfissia a causa del caldo

Il titolare dell'azienda è stato denunciato: non ha predisposto gli adeguati allarmi contro i malfunzionamenti dell'impianto di aerazione

Fonte: web

3mila euro di multa, e soprattutto una denuncia per reato di uccisione di animale, che potrebbe fargli aprire le porte del carcere per una reclusione fino a due anni. Guai in vista per un allevatore franciacortino di 51anni: oltre al pesantissimo danno economico derivante dalle morte di circa 10mila galline ovaiole, dovrà ora vedersela con la Giustizia. 
 
A seguito di segnalazione, i carabinieri forestali sono intervenuti nelle scorse ore in un  allevamento avicolo della Franciacorta. Agghiacciante la scena che si sono trovati davanti i militari: all'interno del capannone giacevano senza vita circa 10mila galline ovaiole. Gli animali sono morti per asfissia a causa del caldo eccessivo: l'impianto di aerazione infatti ha avuto un guasto e si è bloccato. L'assenza di un allarme che mettesse in guardia l'allevatore ha portato alla lenta e straziante morte per soffocamento tutte le galline. 

A quanto pare l'allevatore già in passato ha dovuto affrontare problemi analoghi. Lo scorso anno, ad esempio, un guasto simile portò alla morte circa 200 galline. Ora la situazione per lui è molto più seria, anche se purtroppo per gli animali non c'è più nulla da fare.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di galline: 10mila ovaiole morte per asfissia a causa del caldo

BresciaToday è in caricamento