rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Erbusco

Uccisa dal cancro a soli 17 anni: "Non ci sono parole di conforto"

Erano in tanti per l'ultimo saluto alla giovane Gaia

La comunità di Erbusco è in lutto per la scomparsa della giovane Gaia Campa: è morta a soli 17 anni, stroncata da un male incurabile, un maledetto tumore che non le ha lasciato scampo. I funerali sono stati celebrati giovedì pomeriggio: c'era tanta, tantissima gente per l'ultimo saluto e per esprimere vicinanza ai familiari. Gaia lascia nel dolore i genitori Daniela e Massimo e la sorella Aurora.

Una vita spezzata troppo presto

Una vita piena di passioni, a cui è stata strappata troppo presto: frequentava l'istituto San Bernardino di Chiari, suonava nella banda, aveva tanti amici anche all'oratorio. Era malata da tempo, una lotta impari. In tal senso la famiglia ringrazia “tutti i medici che ci hanno assistito, in particolar modo il professor Alessandro Perin”. 

“Un candido fiore reciso all'alba dei suoi giorni – scrive il parroco don Silvio Galli – Il fiore più bello che il Signore sia riuscito a trovare e cogliere nel giardino di questa nostra arida terra. Gaia sii tu la nostra primavera, e torneranno a sbocciare i fiori nei deserti dei nostri cuori”. Alla nota del parroco seguono tanti messaggi di cordoglio: “Non ci sono parole di conforto, riposa in pace”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa dal cancro a soli 17 anni: "Non ci sono parole di conforto"

BresciaToday è in caricamento