Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Piazzale Giuseppe Mazzini

Entra a scuola per un furto, ma è sede di seggio e ci trova i Carabinieri

È andata decisamente male a un ladro maldestro che nella serata di sabato ha tentato un furto in un istituto scolastico sede di seggio

Maldestro, o se non altro molto poco informato. Se non si trattasse di un crimine sarebbe quantomeno esilarante l’azione criminale messa a segno ieri sera da un disoccupato 47enne residente a Castelcovati che ha tentato un furto in una scuola sede di seggio per il referendum in corso oggi. 

Intorno alle 23:30 l’uomo, giunto sul posto grazie a un furgone, ha forzato una porta antipanico della scuola primaria “Giuseppe Antonio Galignani” di Palazzolo sull’Oglio utilizzando un piede di porco. Il rumore ha messo in guardia i due carabinieri della caserma di Chiari che stavano presidiando l’istituto, che hanno letteralmente accolto il ladro mettendo fine ai sui intenti. 

Trovatosi con le spalle al muro, il 47enne ha ammesso che voleva svuotare il distributore di merendine della scuola, come aveva appena fatto nell’istituto superiore “Gigli” di Rovato (la refurtiva, 50 euro in monetine, è stata trovata all’interno del suo furgone). L’uomo, come spiegato sull’edizione online del Giornale di Brescia, che riporta la notizia, è ai domiciliari, in attesa del processo in direttissima che si celebrerà già domani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra a scuola per un furto, ma è sede di seggio e ci trova i Carabinieri

BresciaToday è in caricamento