menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La scuola è chiusa, ma non per i ladri: rubati computer e proiettori

Il furto è stato scoperto dagli operai al lavoro per la sanificazione dell'istituto. Oltre al valore delle strumentazioni, sarà da mettere in conto la spesa per i danni

Alla tristezza per non poter vedere le aule piene di alunni si aggiunge la tristezza di dover fare i conti con un grave furto, e con una ancor più grave devastazione di mobili e locali. È decisamente una brutta notizia quella che giunge, sulle pagine del quotidiano Bresciaoggi, dalla scuola primaria Eugenio Montale del Villaggio Violino, a Brescia. 

Il furto è stato scoperto nella mattina di giovedì, ma al momento non si sa quando è stato messo a segno, vista la chiusura della scuola a causa del coronavirus. Ad accorgersi dei danni sono stati gli operai incaricati per le operazioni di sanificazione dell'edificio. Una volta entrati nella struttura di via IX, gli operai hanno visto le devastazioni messe in atto, e hanno segnato il tutto. 

Ad essere stati prelevati sono computer portatili e videoproiettori. Ingenti sono però anche i "danni collaterali": distrutte alcune lavagne elettroniche, divelte le porte, forzato l'ingresso della biblioteca, rovesciati a terra i cassetti delle scrivanie. Per la scuola - che non è dotata di impianto di antifurto - si tratta del secondo furto. Gli abitanti della zona hanno già promosso una raccolta-fondi per il riacquisto della strumentazione sparita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento