Pali abbattuti, cavi elettrici rubati: un intero quartiere senza luce

Una decina di case senza luce a Desenzano, in località Montelungo: rubati i cavi di rame dei pali della luce, elettricità ripristinata solo questa mattina. L'allarme lanciato dai residenti

Tecnici al lavoro in località Montelungo © Bresciatoday.it

Hanno agito nel silenzio e nel buio, forse poco più tardi della mezzanotte. I segni del furgone sull’erba verde dei campi, i fili tagliati sui pali rimasti ancora in piedi, un altro palo abbattuto. A Desenzano è sparito il rame, forse quasi un chilometro di cavi elettrici. Rubati nella notte di mercoledì, lasciando senza luce una decina di abitazioni tra cui anche la storia Trattoria La Rossa, in località Montelungo.

Fino alle prime luci dell’alba l’intera zona è rimasta senza luce, anche in località San Lorenzo e San Lorenzino. Giovedì mattina l’energia elettrica è stata ripristinata, grazie all’intervento dei tecnici specializzati dell’Enel. Toccherà ai Carabinieri cercare di ricostruire la vicenda.

I ladri hanno agito di notte, ‘armati’ di furgone. Tra pali abbattuti e cavi tranciati, sono comunque riusciti a non farsi notare. Hanno tagliato quattro file di cavi di rame, misurando con precisione il loro agire: hanno scelto una sorta di ‘binario morto’, un cavo che finiva dritto in una vecchia cascina abbandonata, e disabitata.

Ma il corto circuito comunque c’è stato, e fin dall’1 di notte la luce non c’era più. In molti hanno pensato ad un problema temporaneo, e sono tornati a dormire senza badarci troppo. La mattina seguente, l’amara sorpresa: e l’intera zona, da San Pietro a Montonale, che ancora una volta si scopre insicura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una settimana sì e una no infatti ci sarebbero visite inaspettate e notturne. Lo confermano anche dalla Trattoria La Rossa: la titolare Bianca lo racconta con un sospiro, "qua da noi sono entrati 12 volte in pochi anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Va a fare la spesa, viene travolta sulle strisce: donna in fin di vita

  • Drammatico schianto frontale nella notte: morte due ragazze

Torna su
BresciaToday è in caricamento