Pavone Mella: razzia al cimitero, rubati 50mila euro di rame

Ladri in azione nel cuore della notte, al cimitero di Pavone Mella: hanno dribblato l'unica telecamera, agendo poi indisturbati. Rubato rame per un valore di circa 50mila euro

Colpo nella notte al cimitero di Pavone Mella. Ladri professionisti e probabilmente assai preparati, in grado di mettere a segno un furto da circa 50mila euro. Niente di sacrilego, nessuna tomba profanata: ma furti di rame e di copertura di tetti, in barba all’unica telecamera che accoglie i visitatori all’ingresso.

Una banda di malviventi in azione, che ha aspettato nel parcheggio che la notte si facesse tarda. Con il calar delle tenebre più fitte hanno ‘dribblato’ la telecamera, e si sono introdotti da un ingresso laterale. Una volta dentro hanno fatto man bassa di rame e affini: circa una quarantina di metri di canaline e, soprattutto, altri 120 mq di copertura di tetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagano i Carabinieri, con il supporto degli agenti della Polizia Locale. Anche se sarà difficile risalire ai delinquenti, che hanno agito attrezzati di tutto punto: un furgone, o addirittura un camion, attrezzi ‘mirati’, tempi perfettamente calcolati. Il sindaco e assessore provinciale Maria Teresa Vivaldini intanto annuncia: “Installeremo un’altra telecamera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto mortale: Giulia e Claudia uccise dalla sbandata improvvisa di un'Audi

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento