menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
escavatore

escavatore

Testimone sventa il furto di un escavatore: due arresti

Grazie alla decisiva segnalazione di un testimone oculare, i militari di Desenzano hanno potuto cogliere sul fatto una coppia di ladri che stava rubando un mezzo ad un’impresa edile di Pozzolengo.

Sono una coppia italo-argentina, ma non si sta parlando di calcio, bensì di malavita. Un italiano di 52 anni e un argentino di 44 sono finiti nella rete dei Carabinieri della compagnia di Desenzano. I militari li hanno colti sul fatto mentre stavano cercando di rubare un escavatore. 

A raccontare i fatti, in un lungo resoconto sulle operazioni di sicurezza effettuate da inizio anno, sono stati il capitano della compagnia dei Carabinieri di Desenzano, David Fontana Barberis, il luogotenente Ruggero Sottoriva, il comandante del Norm e il maresciallo Giulia Bosco. Il tutto si è verificato a Pozzolengo, dove la coppia di ladri è entrata in azione di notte, in una zona isolata, per prelevare l’escavatore dal magazzino di una impresa edile. A mettere in guardia prima il proprietario dell’automezzo, e poi i Carabinieri, è stato un testimone che ha visto l’escavatore muoversi di notte e si è insospettito. 

La coppia di ladri dopo aver prelevato il mezzo ed averlo parcheggiato in una strada secondaria, dove sarebbe stato ripreso in seguito, si apprestava ad allontanarsi a bordo di un’auto quando è stata raggiunta dalle pattuglie dei militari, guidate telefonicamente sul luogo dal proprietario dell’escavatore. Il tentativo di fuga dei due è andato male: l’auto sulla quale viaggiavano è finita in un fosso e i carabinieri hanno potuto arrestarli.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento