Cronaca

Un bacio per derubare l’anziano: in manette tre persone

Continuano in tutta provincia i casi di truffe e furti a carico di anziani: in manette tre persone entrate in azione nella Bassa.

Si è lasciata sottrarre la catenina d’oro che portava al collo, ma poco dopo ha avuto la prontezza di capire cosa fosse successo, e perciò lanciare l’allarme. I carabinieri di Manerbio, assistiti dai colleghi del Radiomobile della caserma di Verolanuova, hanno individuato e messo in arresto quella che sembra a tutti gli effetti una vera e propria banda specializzata nei furti a carico di anziani. 

L’episodio che ha portato al fermo di tre persone si è verificato a Manerbio. Una pensionata, residente in via San Martino, è stata avvicinata da una donna che l’ha abbracciata e baciata affettuosamente, fingendosi sua conoscente. In realtà il tutto è servito per sfilare la collana d’oro all’anziana, per poi dileguarsi rapidamente. 

La vittima, accortasi del furto, ha lanciato l’allarme consentendo ai carabinieri di individuare e bloccare tre persone nella periferia di Manerbio. A quanto risulterebbe - il caso è riportato sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane - si tratterebbe di una vera e propria banda specializzata nei furti ad anziani. Nelle scorse settimane i tre potrebbero essere stati i responsabili di altri casi analoghi verificatisi nella Bassa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un bacio per derubare l’anziano: in manette tre persone

BresciaToday è in caricamento