Cronaca Via Brescia, 69

Con un tombino sfondano la vetrina del bar, ma la cassa è vuota

La cassa del locale era vuota, ma i danni provocati dai ladri sono ingenti. È il decimo colpo in otto anni di attività.

Dieci colpi in otto anni di attività. È una situazione davvero esasperante quella che è costretto a subire Singh Lakhvinder, il gestore del "Singh Bar" di via Brescia 69 a Castenedolo, visitato suo malgrado, per l'ennesima volta, da ignoti ladri che sono entrati nel locale adiacente all'area di serviziosituata sulla strada verso Brescia. La notizia è riportata dal Giornale di Brescia.

A testimoniare l'incursione notturna dei ladri - due individui, incappucciati, per i quali sarà impossibile risalire all'idendità - sono state le videocamere di sicurezza installate nel bar. Armati di un tombino di ghisa, i due hanno sfondato facilmente la vetrina per avere accesso nel locale. Cercati inutilmente i contanti nel registratore di cassa, i due hanno spaccato bottiglie e provocato non pochi danni prima di andarsene da dove erano venuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con un tombino sfondano la vetrina del bar, ma la cassa è vuota

BresciaToday è in caricamento