rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Rovato / Via Lazio

Rovato: ladro drogato e ubriaco, calci e pugni al megastore

Pizzicato a rubare 200 euro di merce al "999 Mercatone" di Rovato, ha preso a calci e pugni l'addetto alla sicurezza del negozio, poi ha dato in escandescenza anche nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Iseo

ROVATO. Ubriaco e drogato, si aggirava tra gli scaffali del "999 Mercatone" di via Lazio alla ricerca di capi d'abbigliamento da rubare. Pizzicato da un addetto alla sicurezza con 200 euro di merce privata delle placche antitaccheggio, l'uomo, un 33enne marocchino, ha dato in escandescenza.

Calci e pugni sferrati non gli sono però serviti a liberarsi, anche il titolare del negozio è intervenuto in aiuto dell'addetto alla sicurezza. Il nordafricano ha poi dovuto vedersela con i carabinieri di Rovato, che ha insultato e minacciato di morte, prima di alzare le mani e scatenare un altro parapiglia, dal quale tre militari sono usciti lievemente feriti.

Una volta messe le manette, il 33enne è  stato portato nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Iseo, tra le cui corsie ha scatenato una terza colluttazione, ferendo un altro carabiniere. Poi, finalmente, è stato sedato dai medici.

L’uomo, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato ricoverato in stato di arresto, in attesa di essere condotto davanti al giudice del Tribunale di Brescia per l’udienza di convalida.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rovato: ladro drogato e ubriaco, calci e pugni al megastore

BresciaToday è in caricamento