Cronaca Castiglione delle Stiviere

Cento ville e appartamenti svaligiati: arrestati i “gemelli Lupin”

Arrestati in provincia di Cuneo i gemelli Edmond e Eduard Trushi: sono accusati di almeno un centinaio di rapine in villa. Erano di casa a Castiglione, nascondevano un bottino da 300mila euro

I gemelli Trushi, Edmond e Eduard

Alti uguali, pettinati uguali, fanno pure lo stesso mestiere: si distinguono solo dai tatuaggi. Hanno pure 'soggiornato' insieme circa quattro anni fa, quand'erano stati arrestati a Verona, e rinchiusi al carcere di Montorio. Sono i gemelli Trushi, Edmond e Eduard: di origini albanesi, hanno entrambi 30 anni. Arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Saluzzo – provincia di Cuneo – dopo essere stati accusati di circa un centinaio di furti in villa o in abitazione.

Agivano in lungo e in largo, spesso a bordo della loro potentissima Ford Mustang. Soprattutto il Nord, dal Piemonte al Veneto, ma scendendo fino alla Toscana. La loro 'notte da record' nel piccolo Comune di Rifreddo, un paese da 1000 anime nel cuore del cuneese dove avrebbero messo a segno sette colpi in una notte.

Erano stati fermati dai Carabinieri ancora lo scorso inverno, i due erano riusciti a malmenare i militari e a darsela a gambe. Le tracce di sangue rimaste sulla divisa avevano però permesso agli inquirenti di risalire ai fuggitivi. Beccati pochi giorni fa in Valle Po, ancora in provincia di Cuneo.


Erano di casa a due passi dal lago di Garda, a Castiglione delle Stiviere. Nelle loro abitazione, oltre a due auto di grossa cilindrata ora sequestrate, nascondevano anche 25mila euro in contanti – li avevano 'infilati' nella gabbia dei loro piccioni d'allevamento – cinque Rolex anche da 20mila euro l'uno, e poi gioielli e monili, diamanti e preziosi, fino a 300mila euro di merce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento ville e appartamenti svaligiati: arrestati i “gemelli Lupin”

BresciaToday è in caricamento