menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Auto rubate e smontate pezzo dopo pezzo: prime condanne per la banda bresciana

Condanna di 2 anni per Massimiliano Rocca e Roman Candiba: a breve a processo anche Oscar Bonomelli, Angelo Cancarini e Alessandra Baldo

Arrivano le prime condanne per la banda bresciana che avrebbe cannibalizzato decine di auto, in provincia e non solo: secondo l'accusa, e soltanto nel 2016, i componenti del sodalizio criminale avrebbero rubato e poi smontato pezzo dopo pezzo ben 36 autovetture. In particolare Fiat 500, ma anche veicoli di marca Bmw, Citroen e Mercedes.

Lo scrive Bresciaoggi: con rito abbreviato è stato condannato a 2 anni di carcere il 45enne Massimiliano Rocca, definito “il cannibale delle autovetture”, e con lui il complice Roman Candiba, 41enne di origini moldave ma residente in Valtrompia, anche lui condannato a 2 anni di reclusione.

Gli altri imputati

Ma il processo è soltanto agli inizi: presto finiranno sul banco degli imputati anche il 47enne Oscar Bonomelli e il 52enne Angelo Cancarini, oltre che all'unica donna del gruppo, la 40enne Alessandra Baldo.

Bonomelli tra l'altro è stato già condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione in un altro procedimento relativo al furto di auto poi successivamente “cannibalizzate”: in quel processo era imputato anche Massimiliano Rocca, condannato a sua volta a 2 anni di carcere (che si sommano ai 2 anni del processo in corso). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento