menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decine di furti sulle auto in sosta: in manette zio e nipote

I due, residenti in un campo nomadi della città, sono stati beccati in flagranza dalla Polizia Locale. Sarebbe diversi i colpi messi a segno in tutta la provincia

Zio e nipote uniti nella vita e nel “lavoro”: erano entrambi topi d'auto professionisti, sono stati arrestati dalla Polizia Locale. Per loro le manette sono scattate domenica pomeriggio a Fenili Belasi: sorpresi in flagranza proprio mentre cercavano di aprire un'auto in sosta.

Poco prima la coppia aveva agito a Flero: durante la perquisizione personale gli agenti hanno infatti trovato un cellulare, rubato proprio dall'autovettura parcheggiata nel comune citato, e ben 350 euro, ritenuti provento di altri colpi, oltre agli arnesi usati per aprire le auto.

In manette per una serie incredibile di furti: due quelli contestati in flagranza, ma la coppia sarebbe responsabile di numerosi colpi messi a segno nelle ultime settimane in tutto il Bresciano, dall'Hinterland al Lago di Garda. Nei guai sono finiti un 39enne e il nipote 23enne, entrambi residenti in un campo nomadi alle porte di Brescia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento