Cronaca Via Sorzana, 59A

Nuvolera: folla in lacrime per i funerali di Nicola Sgotti

Don Lucio Saldi alla famiglia Sgotti: "Ero venuto per consolarvi e mi avete consolato"

Nicola Sgotti

Tutta Nuvolera ieri si è fermata per piangere la morte di Nicola Sgotti, il 35enne morto sabato pomeriggio a dieci giorni dallo smottamento nella cava di famiglia, in cui è deceduto anche il padre Valerio.

Il corte funebre è sfilato nel silenzio dalla casa di via Sorzana, con i fratelli Luciana, sindaco del paese, Sergio e Maria Rosa, la mamma Anna, la moglie Lara e la piccola Alice. Una folla di amici e colleghi giunti da tutta la provincia lo attendeva fuori dalla chiesa parrocchiale.

"Tutti abbiamo nel cuore Nicola, e la sua partenza ha lasciato nel silenzio il mondo delle cave, oggi qui riunito in segno di cordoglio - ha dichiarato nell'omelia don Lucio Saldi -. Come faceva ogni giorno, papà Valerio l'ha chiamato a sé".

"Quando mi sono recato da voi, avevo paura di non trovare parole di conforto adatte per questo grande dolore - ha aggiunto rivolgendosi alla famiglia -. Ero venuto per consolarvi, ma è stata la vostra nobiltà d'animo a consolare me".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuvolera: folla in lacrime per i funerali di Nicola Sgotti

BresciaToday è in caricamento