rotate-mobile
Cronaca Gardone Val Trompia

"Starò accanto a mamma e papà, lo farò per te": lo straziante addio al giovane Fabio

Nel palazzetto dello sport Carlo Beretta l'ultimo saluto al 24enne Fabio Pedretti

"Avevamo cominciato a collaborare: dialogare, fare la spesa insieme. Finalmente, avevamo iniziato a fare i fratelli per davvero. Adesso non mi resta altro che farti questa promessa: non mi arrendero?, lo farò per te e per stare accanto a mamma e papa?".

Sono le commoventi parole di Ilaria, la sorella di Fabio Pedretti, pronunciate ieri nel corso del funerale celebrato nel palazzetto dello sport Carlo Beretta di Gardone Val Trompia. Il giovane 24enne se n'è andato improvvisamente lo scorso sabato, mentre stava partecipando al trail running “L'Uno di Monticelli”. Si è accasciato a terra quando aveva percorso 20 dei 27 km previsti, colpito da un malore che non gli ha lasciato scampo.

Ilaria ha dimostrato un grande coraggio, ricordando il fratello al microfono del palazzetto gremito da decine e decine di persone (dentro e fuori dalla struttura) e dai suoi familiari ancora sconvolti per quanto avvenuto: tra di loro il papa? Alberto e la mamma Giancarla, molto conosciuta per il suo ruolo di maestra alla scuola elementare Andersen.

Fabio era un grande appassionato di sport, un grande corridore e – proprio per questo – la famiglia ha scelto la palestra come luogo simbolico per l'ultimo addio. E, tra lacrime e silenzio, a Gardone sono arrivati davvero in tanti: c'erano anche gli amici della New Athletic Sulzano, la società sportiva con cui Fabio gareggiava, e i colleghi del Mollificio Brescia, la ditta dove il giovane lavorava da circa tre anni.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Starò accanto a mamma e papà, lo farò per te": lo straziante addio al giovane Fabio

BresciaToday è in caricamento