Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Fatture false per milioni di euro: sotto accusa tre aziende bresciane

Una maxi frode fiscale da circa 20 milioni milioni di euro scoperta dalla Guardia di Finanza di Sarnico. Nei guai due imprese di Bienno e una di Poncarale. Tra gli 8 denunciati c'è un 50enne di Sale Marasino

Fatture false, milioni di euro finiti in conti correnti bancari slovacchi (ma intestati a società di comodo italiane) e poi prelevati da un 50enne di Sale Marasino e da un 57enne reggiano. È quanto emerso dall'operazione "Serial Withdrawl", condotta dalla Guardia di Finanza di Sarnico. 

L'inchiesta sulla maxi frode al fisco, del valore di 20 milioni euro, è partita nel 2014 dall'azienda GMB Group di Grumello del Monte, comune della Bergamasca, che secondo gli inquirenti avrebbe emesso fatture false nei confronti di 37 imprenditori del Nord Italia (di cui 3 bresciani), i quali, pagandole, si sarebbero poi ritrovati i soldi su conti correnti slovacchi intestati a due società di comodo da cui venivano prelevati i contati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatture false per milioni di euro: sotto accusa tre aziende bresciane

BresciaToday è in caricamento