menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Bordelli aperti 24 ore su 24, prostitute giovanissime: incassi da milioni di euro

L'indagine "Freccia Gialla" sullo sfruttamento della prostituzione si chiude, per ora, con 6 ordinanze di custodia cautelare: due arrestati anche nel Bresciano, a Desenzano e Ospitaletto

Brescia, Desenzano e Ospitaletto: e poi Venezia, Milano, Bergamo e alte città ancora. Erano queste le location del giro di prostituzione cinese smascherato dai carabinieri di Mestre: l'indagine, denominata “Freccia Gialla”, si è conclusa con 6 ordinanze di custodia cautelare e 2 arresti anche bresciani. Freccia Gialla: chiamata così perché i soldi guadagnati con lo sfruttamento di ragazze ancora giovanissime venivano trasferiti da un paese all'altro a bordo dei treni ad alta velocità, in tutto il Nord Italia.

Un giro d'affari milionario. Gli inquirenti sarebbero risaliti ad almeno una ventina di “case chiuse” e in diverse Regioni italiane: la media degli incassi era di 5000 euro al giorno, per ogni casino, e quindi 150mila euro al mese. A pieno regime si parla di un fatturato complessivo di 3 milioni di euro ogni 30 giorni, quasi 36 milioni l'anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid bollettino Lombardia 7 maggio: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento