Cronaca Darfo Boario Terme

Esce per una passeggiata, giallo sulle sorti del ricercatore scomparso

Di Franco Gaudiano, 58enne di Darfo Boario Terme, non si hanno più notizie dallo scorso 20 settembre.

Ormai sono passati 45 giorni dall'ultima volta che Franco Gaudiano, 58enne di Darfo Boario Terme, è stato visto dalla moglie. "Esco per fare una passeggiata" avrebbe detto alla consorte, la mattina dello scorso 20 settembre, prima di sparire nel nulla. 

Una scomparsa avvolta nel mistero: carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile hanno passato al setaccio la zona dove il 58enne - ricercatore, scrittore creativo e appassionato di storia camuna - aveva detto di voler recarsi per passeggiare: il sentiero che da Sciano di Gorzone porta a Pianezze.

Non solo: per giorni un centinaio di uomini ha battuto i boschi tra Darfo, Angolo e la Val di Scalve, arrivando fino al Passo della Presolana per cercare nei luoghi dove il 58enne era stato ritrovato nel 2012, dopo un allontanamento volontario durato 6 giorni.

A cercarlo anche i suoi amici, che conoscono le sue abitudini e i luoghi che era solito frequentare, ma anche loro finora non hanno avuto fortuna. Due anche gli avvistamenti: uno a Boario Terme, l'altro a Rogno, nella Bergamasca. In entrambi i casi i carabinieri si sono precipitati sul posto, senza però trovare traccia del 58enne.

Con il passare dei giorni la preoccupazione cresce sempre di più, difficile oramai pensare che l'uomo si sia allontanato per così tanto tempo per vivere un'esperienza estrema (come accade nel 2012, quando Gaudiano si cibò di bacche e radici per sei giorni) e prendono corpo anche altre ipotesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce per una passeggiata, giallo sulle sorti del ricercatore scomparso

BresciaToday è in caricamento