Franciacorta: al via la vendemmia per il pregiato "bollicine"

Quest'anno grazie alle favorevoli condizioni meteorologiche degli ultimi mesi, e in seguito alle continue analisi effettuate dai tecnici del Consorzio e dei 181 viticoltori associati, la raccolta si preannuncia abbondante e in grado di fornire uve di elevata qualità

Al via domani la vendemmia per la produzione del pregiato "bollicine". Lo ha comunicato il Consorzio per la tutela del Franciacorta: “il territorio bresciano è ancora una volta tra i primi in Italia a dare il via alla vendemmia . Quest’anno grazie alle favorevoli condizioni meteorologiche degli ultimi mesi, e in seguito alle continue analisi effettuate dai tecnici del Consorzio e dei 181 viticoltori associati, la raccolta si preannuncia abbondante e in grado di fornire uve di elevata qualità. Le condizioni delle uve sono infatti molto buone, in virtu’ di una primavera piu’ calda rispetto alla media storica del periodo e di un’estate che ha garantito un’ideale alternanza fra temperature calde durante il giorno e fresche durante la notte. La vendemmia avra’ una durata di 15-20 giorni e impegnera’ 3.250 persone”. 

Per quest'anno si prevede una produzione di 230.000 quintali d’uva fra Pinot Nero, Pinot Bianco e Chardonnay, su una superficie vendemmiata di circa 2.400 ettari.”In vista dell’ottima annata la Regione Lombardia, su richiesta del Consorzio del Franciacorta, ha emanato per la prima volta in Italia il decreto per la Riserva vendemmiale di 10 quintali per ettaro" - si legge ancora nel comunicato -. Secondo quanto previsto dal nuovo disciplinare produttivo del Franciacorta, pubblicato il 23 ottobre 2010 sulla Gazzetta Ufficiale, e’ previsto che nelle annate favorevoli sia permesso di accumulare un quantitativo supplementare di uva da 1 a 20 quintali per ettaro oltre ai 100 stabiliti. 

Il Consorzio, per una maggiore tutela della qualità del proprio prodotto, ha deciso quest'anno di ridurre la resa dell’uva portandola da 65 a 64 ettolitri per ettaro. ”Prevediamo un’annata 2011 ottima - ha dichiarato Maurizio Zanella, Presidente del Franciacorta - anche se l’esito della vendemmia sara’ chiaro solo fra qualche mese, quando si potra’ valutare l’evoluzione dei vini. Il 2011 si prospetta in generale molto positivo per noi anche nelle vendite, che nei primi sei mesi dell’anno hanno registrato un incremento del 18,2% rispetto all’anno passato. Ci auguriamo che il trend positivo continui”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

  • "Nella mia Brescia tragedia di proporzioni devastanti: i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento