Frana di Sonico: un ponte provvisorio tra la frazione di Rino e il paese

Il ponte misura 27 metri, e ha una portata massima di 30 tonnellate. E' stato completato a circa un mese dalla frana di circa mezzo milione di metri cubi di fango e sassi

A circa un mese dalla frana che ha portato a valle quasi mezzo milione di metri cubi di fango e sassi, da ieri sera i paesi di Rino, Zazza e Garda, Comune di Sonico, tornano a essere collegati grazie all'installazione di un ponte provvisorio.

La frana, causata molto probabilmente de una serie di cause concorrenti quali la pioggia intensa e l'innalzamento delle temperature che hanno provocato lo scioglimento del ghiacciaio, oltre all'interruzione della strada aveva danneggiato la linea ferroviaria, servizi come la fornitura di metano, acqua e telefonia.

Il ponte provvisorio è lungo 27 metri, con una carreggiata di 3,60 metri e una portata di 30 tonnellate. Per motivi di sicurezza, il traffico sarà regolato da un senso unico e semaforo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Cadavere ritrovato nel lago d'Iseo: forse è la giornalista Rosanna Sapori

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Nel Bresciano il primo Porsche Experience Center d'Italia (da 26 milioni)

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento