Frana a Nuvolera: l'autopsia sul cadavere di Nicola Sgotti

La magistratura vuole far luce sulle cause del decesso del giovane 35enne

Sarà effettuata in giornata l'autopsia di Nicola Sgotti, il 35enne morto sabato pomeriggio a dieci giorni dallo smottamento nella cava di famiglia a Nuvolera, in cui è deceduto anche Valerio Sgotti, 70enne padre di Nicola, rimasto sepolto sotto quintali di marmo e terra.

Dopo il ricovero in ospedale, le condizioni di Nicola erano migliorate, tanto che l'uomo era stato dimesso. Ma a poche ora dal ritorno a casa, è stato riportato d'urgenza al nosocomio cittadino dove, sembra a causa di un'infezione, è entrato in coma ed è deceduto. La magistratura ha predisposto l’autopsia per stabilire esattamente le cause della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento