Frana a Nuvolera: l'autopsia sul cadavere di Nicola Sgotti

La magistratura vuole far luce sulle cause del decesso del giovane 35enne

Sarà effettuata in giornata l'autopsia di Nicola Sgotti, il 35enne morto sabato pomeriggio a dieci giorni dallo smottamento nella cava di famiglia a Nuvolera, in cui è deceduto anche Valerio Sgotti, 70enne padre di Nicola, rimasto sepolto sotto quintali di marmo e terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il ricovero in ospedale, le condizioni di Nicola erano migliorate, tanto che l'uomo era stato dimesso. Ma a poche ora dal ritorno a casa, è stato riportato d'urgenza al nosocomio cittadino dove, sembra a causa di un'infezione, è entrato in coma ed è deceduto. La magistratura ha predisposto l’autopsia per stabilire esattamente le cause della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento