Cronaca

Prima il boato, poi la nube di polvere: franano terra e grossi massi

L'intervento dei vigili del fuoco

Un frastuono avvertito distintamente intorno alle 17 di ieri, venerdì 22 settembre, e poi una nube di polvere, mentre si percepiva chiaramente il rumore di grossi sassi che si staccavano dalla parete e cadevano verso valle. È quanto accaduto ieri a Pietramurata, frazione di Dro, con una frana di sassi e terriccio che da Monte Casale si è riversata sul canalone della via ferrata “Che Guevara”, una delle più celebri dell’Alto Garda.

Non si sono registrati feriti: la via, infatti, è chiusa da tempo con un’ordinanza del sindaco Claudio Mimiola proprio a causa della caduta di massi e per la rottura del cordino e delle prese di risalita della ferrata. Immediata il sopralluogo dei vigili del fuoco di Dro.

Il maltempo di ieri ha reso difficili ulteriori accertamenti: è in programma per oggi, sabato 23 settembre, un sopralluogo nell’area con il servizio geologico della Provincia.

Fonte: Trentotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il boato, poi la nube di polvere: franano terra e grossi massi
BresciaToday è in caricamento