Cronaca

Riapre storica forneria, la gestiranno due giovani sposini

La bella storia di Stefania Rodondi e del marito Castel Neacsun: dopo la morte dello storico proprietario della forneria di Via Battisti a Edolo, si sono rimboccati le maniche e l'hanno riaperta

Foto di repertorio

Una bella storia bresciana: la giovane Stefania Rodondi (originaria di Corteno Colgi) e l'altrettanto giovane marito Castel Neacsun (sono sposati da due anni, e genitori di una bellissima bambina) si sono rimboccati le maniche e hanno fatto di tutto per riaprire la storica forneria di Via Cesare Battisti a Edolo.

Missione compiuta: come scrive Bresciaoggi, da un paio di giorni il piccolo negozio di paese ha ricominciato a produrre pane, focacce, pizze, dolci e brioches in quantità. E i clienti non mancano: per molti anni quella forneria era stata un punto di riferimento imprescindibile, chiusa da qualche mese a seguito della morte del precedente (e altrettanto storico) proprietario.

La rivincita della piccola bottega, del negozio di vicinato, negli anni (o meglio, i decenni) dei supermercati e della grande distribuzione. In paese funziona, eccome se funziona: e complimenti ai giovani sposini, uniti nella vita e adesso anche nel lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre storica forneria, la gestiranno due giovani sposini

BresciaToday è in caricamento