Gli alunni non cantano il testo di “Astro del ciel”, altra polemica

Dopo che un caso analogo nelle scorse settimane aveva fatto discutere a lungo, una nuova polemica è scoppiata a Flero, dove il testo della canzone natalizia è sparito per lasciare spazio solo alla musica.

“Astro del ciel”? Il testo potrebbe essere offensivo per i fedeli di altre religioni, da qui la decisione di intonarne solo la melodia, senza le tradizionali parole di accompagnamento. La nuova polemica è scoppiata nei giorni scorsi a Flero, a margine del “Concerto d’inverno”. 

A rendere note le sue perplessità è stata l’assessore alla cultura Elena Franceschini a margine dell’esibizione degli alunni delle classi quinte, della prima, seconda, e terza media della scuola musicale. Durante il concerto i ragazzi erano chiamati a intonare la melodia della canzone, senza le parole “offensive per altre fedi”. 

L’assessore Franceschini, sulle colonne del Giornale di Brescia dove è riportata la notizia: «Anche se lo Stato e la scuola si dichiarano laici nella loro autonomia, pensiamo che sia bello per i ragazzi e per le famiglie festeggiare, in un momento di confronto e di condivisione il Natale. Noi vorremmo che nelle scuole sul territorio si facessero “Concerti di Natale” e non “Saggi d’inverno” dove i ragazzi si sentano liberi di cantare “Astro del Ciel” senza pensare di poter offendere od escludere gli scolari che appartengono ad altre culture o ad ad altre religioni o si dichiarano atei. Le radici cristiane sono un valore fondante della nostra cultura, ed è importante anche per gli appartenenti ad altre religioni, conoscere e rispettare dal momento che vivono qui nel nostro Paese».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un caso analogo, ricordiamolo, è accaduto solo pochi giorni fa a Pontevico, dove venne modificato il testo di un’altra canzone, “Merry Christmas, Buon Natale”: le parole “Canta perché è festa per te” hanno sostituito “Canta perché è nato Gesù”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l'ecobonus fino a 10mila euro

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Forti temporali nella notte, allerta meteo anche tra oggi e domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento