menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fonte Facebook

Fonte Facebook

Mistero lungo il fiume: l’acqua cambia colore e si tinge d’azzurro

Nessun miracolo di Natale: a Lumezzane il fiume Gobbia si colora di azzurro pastello, forse a causa di uno sversamento abusivo. L’episodio è già stato segnalato alle forze dell’ordine e alle autorità competenti

Non è un miracolo di Natale, tutt’altro: le acque del fiume si sono colorate di azzurro, un azzurro pastello del tutto innaturale. Ora si cerca di risalire all’origine: dalle prime ipotesi non si esclude uno sversamento “furbetto” da parte di qualche azienda della zona. La discussione si è scatenata su Facebook: facile immaginare che della questione presto si parlerà anche in municipio.

L’episodio sarebbe già stato segnalato anche alle forze dell’ordine e alle autorità competenti: siamo a Lumezzane, tra Sant’Apollonio e Santa Margherita, il fiume che ha cambiato colore è il Gobbia, il corso d’acqua che dà nome alla valle (la Valgobbia, appunto) e che poi si immette nel fiume Mella.

Lo sversamento abusivo si sarebbe registrato nella notte tra Natale e Santo Stefano, quando per forza di cose i controlli sono meno serrati. Il fiume è comunque attrezzato con microcamere in grado di rilevare quando e dove c’è stata un’alterazione chimica di rilievo.

Lo “scarico” di materiale (chimico o galvanico, ma non si esclude sia semplice vernice) potrebbe essere opera di un’azienda della zona, che avrebbe appunto svuotato e ripulito vasche di lavoro o di stoccaggio, liberando parte degli scarti direttamente nel fiume.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento