Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Montichiari

Acqua fumante, il fiume sembra un bagno termale: rischio disastro ecologico

Nuovo blitz di Guardie Ecologiche Volontarie e Arpa sul fiume Chiese: sotto la lente dei tecnici gli scarichi della Cartiera di Montichiari. In quel tratto l'acqua del fiume si scalda fino a 26 gradi

Blitz delle Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Brescia sul fiume Chiese a Montichiari, insieme ad Arpa: sono stati passati al setaccio gli scarichi e analizzate le caratteristiche dell'acqua in prossimità della Cartiera. L'azienda al momento è sempre risultata estranea a qualunque episodio di inquinamento registrato finora.

Lo scrive Bresciaoggi: i volontari delle Gev e i tecnici dell'Arpa hanno campionato le acque misurandone il Ph, la pressione, la temperatura. Questo è il dato che ha fatto più “rumore”: in quella tratta di fiume infatti la temperatura avrebbe raggiunto addirittura i 26 gradi. Un dato a dir poco anomalo, soprattutto in questa stagione.

Dal fiume infatti si leva una visibile foschia, dovuta appunto allo sbalzo termico tra la temperatura dell'acqua e quella dell'aria. Sono stati poi controllati anche i fanghi del fiume e del terreno: sarebbe stata rilevata una presenza significativa di cellulosa, materiale che si ammasserebbe costantemente come residuo di produzione.

“Siamo fiduciosi che il nostro impianto sia a norma – ha detto a Bresciaoggi Enrico Fenotti, membro del cda della Cartiera del Chiese – Abbiamo investito quasi 2 milioni di euro per allestire un impianto biologico di trattamento delle acque. Attendiamo con serenità l'esito del monitoraggio”. Nelle prossime settimane i risultati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua fumante, il fiume sembra un bagno termale: rischio disastro ecologico

BresciaToday è in caricamento