Imprenditori truffati per 750.000 euro: i soldi se li giocavano al casinò

Arrestata una donna di 54 anni della Brianza, e con lei indagate altre due persone: operazione “Maga Circe”, blitz della Guardia di Finanza per un affare da quasi 1 milione di euro

Guardia di Finanza, operazione “Maga Circe”: le Fiamme Gialle hanno smascherato un giro di prestiti fittizi (e appunto mai erogati) per oltre tre miliardi e mezzo di euro, ai danni di 143 imprenditori truffati che i soldi non li hanno mai visti, ma avevano pagato in anticipo le commissioni e i costi d'avvio dell'istruttoria.

I soldi guadagnati illecitamente a scapito degli imprenditori venivano sperperati alla grande dalla “titolare” dell'attività abusiva, una donna di 54 anni residente a Lesmo, in provincia di Monza e Brianza: tra le sue grandi passioni, o meglio i suoi grandi vizi, non mancava nemmeno il casinò. In pochi mesi avrebbe guadagnato circa 750mila euro, e ne avrebbe giocati più di 100mila ai casinò di Campione d'Italia e Sanremo.

L'operazione nel dettaglio: è la Guardia di Finanza di Desenzano ad aver proceduto con la misura cautelare (arresti domiciliari) nei confronti della donna a capo dell'organizzazione. Oltre a lei sono state denunciate altre due persone, attualmente indagate in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

Torna su
BresciaToday è in caricamento