rotate-mobile
Cronaca Chiari

Madre aggredita dal proprio figlio si rifugia nella casa del vicino

L'uomo è stato arrestato

In preda al panico, è scappata in strada per sfuggire al figlio, ed ha chiesto aiuto al vicino. Un'anziana donna di 84 anni è stata costretta a fare i conti, nei giorni scorsi, con la furia di suo figlio, andato in escandescenze a causa del rifiuto della donna di consegnargli 30 euro. La vicenda è riportata da PrimaBrescia

Erano all'incirca le 21:00 di lunedì quando alla centrale operativa dei carabinieri di Chiari è arrivata la richiesta di aiuto da parte di un ragazzo di 23 anni del paese. Al campanello di casa del giovane aveva infatti suonato la vicina 84enne, letteralmente fuggita dalle grinfie del figlio di 60anni. 

Poco prima l'uomo aveva chiesto all'anziana madre di avere 30 euro. Al suo rifiuto è scattata la furia, oltre alle urla le minacce, e poi gli strattonamenti. Per paura che la situazione peggiorasse ulteriormente, la donna, spaventata, è riuscita a figgire e chiedere aiuto al vicino. 

Una volta sul posto i carabinieri hanno arrestato il 60enne, che già in passato era stato raggiunto da una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla madre, poi revocata. Portato in carcere a Brescia, dovrà rispondere dei resti di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia. Alla donna, visitata in ospedale, è stata diagnosticata una prognosi di dieci giorni.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre aggredita dal proprio figlio si rifugia nella casa del vicino

BresciaToday è in caricamento