Torna a casa ubriaco, poi il litigio: lo uccide con undici coltellate al petto

Così è morto Marino Pellegrini, l'ex agricoltore ed ex camionista ucciso dal figlio adottivo Sebastian Stepinski: l'ipotesi di un raptus di follia dopo l'ennesima lite

Sebastian Stepinski

Sarebbe poi andato dalla madre naturale, Teresa, la donna che qualche anno aveva sposato Marino. In paese qualcuno sussurra che fino al momento del matrimonio lui non sapesse dei due figli, ma che comunque li abbia voluti adottare lo stesso. “Ho ucciso Marino”, avrebbe detto Sebastian alla madre. “Non ci credo, non ci posso credere”. E invece è successo davvero.

I vicini di casa raccontano di tanti problemi in quella casa, dei litigi sempre accesi (e forse violenti), delle volte in cui nella piccola Fiesse, dove è successo il dramma, si diceva di una tragedia annunciata. Stepinski è stato ovviamente arrestato: accompagnato in caserma, avrebbe già confessato. E' accusato di omicidio volontario.

Un passato burrascoso, e altre due vite già sulle spalle. Era il lontano 2001 quando Sebastian Stepinski, ubriaco alla guida, aveva provocato un incidente in cui erano morte due persone, entrambe di San Felice del Benaco: Anche all'epoca era stato arrestato, per omicidio colposo. Sono passati meno di 20 anni, e ha ucciso di nuovo. E questa volta volontariamente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

Torna su
BresciaToday è in caricamento