menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non è estate senza la Festa del Lago: 2012, altra edizione da record

Con il live di Charlie Cinelli ha chiuso definitivamente i battenti l'edizione numero 46 della Festa più frequentata e conosciuta del Garda bresciano: un bilancio più che positivo, e "cinque giorni di bel tempo!"

Quasi otto quintali di patatine fritte tra sabato e domenica, 1350 salamine e almeno 350 prese di spiedo a sera: numeri da capogiro, confermati dal coordinatore della cucina Walter Mesa, a cui si aggiungono quelli straordinari relativi alle presenze, così tanta gente che diventa pure difficile quantificarla. Questo il bilancio della Festa del Lago 2012, appuntamento tradizionale dell’estate del lago di Garda, al Porto di Rivoltella, un evento che ormai sfiora i 50 anni, un evento che richiama a sé tutta Desenzano, la Valtenesi, i vicini di Sirmione e di Lonato.

Le cose cambiano, la Festa resta. Niente sfilata quest’anno, niente miss, e i Cuori BenNati che di organizzazione se ne intendono, in fondo è da 46 anni che ce la mettono tutta, dentro e fuori, ripetono che “quando si smette di fare una cosa è poi difficile ricominciare a farla di nuovo”. E allora spazio alle ‘vecchie’ Miss, anche quelle che si giocavano la finale regionale di Miss Italia, nel 1987 o nel 1989, e via libera a nuove sperimentazioni, non solo musicali, con il grande show multidisciplinare e multietnico di Titti Castrini e la Rivolkestra, con la voce di Diletta Orlandi, “il giro del mondo in musica” tra suoni di balera e canzoni della Resistenza, fino ai classici della tradizione musicale italiana, e Romagna Mia è una di queste.


Sul palco anche i ragazzi e le ragazze della scuola di ballo Central Park di Molinetto, gli insegnanti e giovani allievi, oltre a qualche ballerino esterno che ha voluto dare lo stesso il suo contributo. Una novità musicale, che “può anche aprire una nuova era”, senza dimenticare il pienone di domenica sera, poco prima e poco dopo i fuochi che salutano la Festa, l’orchestra di Ornella Nicolini, e il gran finale (anche se non proprio ufficiale) con Charlie Cinelli e i suoi scatenati ‘gattacci’. “Un’ottima annata, cinque sere con il beltempo!”, sorridono i Cuori BenNati, che rimandano al prossimo appuntamento, sabato 8 settembre per le vie di Rivoltella con Ciao Estate, la festa che già profuma d’autunno.

Niente di più vero che ripetersi, e tante persone e tanti amici “che se non li vedi alla Festa di certo non li vedi in altre occasioni”, un punto di ritrovo e di incontro per diverse generazioni, anche i tantissimi giovani che hanno riempito fino all’ultima ora lo stand dei Los Caballeros, “il presente ma pure il futuro della Festa”. Questo basta, ma purtroppo è già finita: ci tocca aspettare un anno intero, che tanto passa in fretta.

Si ringrazia Francesca Gardenato per la preziosa collaborazione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento