menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ferrari 458 (foto d'archivio)

Ferrari 458 (foto d'archivio)

Prende il reddito di cittadinanza, ma va in giro con una Ferrari 458 Cabrio

Indagini della Finanza. Nei guai un 46enne bresciano e altre 22 persone

In collaborazione con l’INPS e sotto il coordinamento della Procura della Repubblica, le Fiamme Gialle di Brescia hanno compiuto una serie di investigazioni economico-finanziarie volte a scovare i furbetti del reddito di cittadinanza. A seguito dei controlli, sono stati denunciati all’autorita? giudiziaria 23 persone, che, complessivamente, hanno percepito senza averne titolo oltre 180mila euro. 

Un caso particolarmente emblematico e? quello di un consulente fiscale che svolge la propria attivita? professionale tra la Svizzera e l’Italia. Si tratta di un 46enne bresciano, un professionista che promuove nei confronti di una clientela abbiente la propria attivita? professionale sui social network: ha richiesto il reddito di cittadinanza all’INPS, allegando all’istanza una Dichiarazione Sostitutiva Unica incompleta che, di conseguenza, ha prodotto un valore ISEE falso. In questo modo il consulente e? riuscito a percepire il sussidio mensile da maggio 2019 a novembre 2020, per un totale di oltre 14mila euro.

Peccato che, dagli approfondimenti della GdF, il professionista e? risultato essere stato fermato alla frontiera con la Svizzera alla guida di una Ferrari 458 cabriolet presa a noleggio. Inoltre, proprio nel periodo in cui percepiva le risorse pubbliche destinate a chi è in stato di bisogno e senza lavoro, il 46enne ha vinto con scommesse sportive ben 23mila euro; disponibilita? finanziarie che, naturalmente, si e? ben guardato dal comunicare all’istituto previdenziale. Cosi? come ha omesso di dichiarare i redditi percepiti nell’ambito della propria attivita? professionale, che sono ora in corso di ricostruzione da parte dei finanzieri. 

I fatti accertati nei confronti del consulente, oltre che comunicati all’autorita? giudiziaria, sono all’attenzione della direzione provinciale dell’INPS per la sospensione del beneficio economico e per il recupero degli importi corrisposti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento