rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Lumezzane

Uomo politico e professionista stimato: addio a Ferdinando Bonomi

Erano davvero in tantissimi domenica pomeriggio a Lumezzane per l'ultimo saluto a Ferdinando Bonomi, stroncato da un male incurabile. Consulente e professionista che negli anni '60 e '70 era stato assessore per la Democrazia Cristiana

Erano in tantissimi domenica pomeriggio a Lumezzane per l'ultimo saluto a Ferdinando Bonomi, morto a 78 anni dopo aver lottato contro una terribile malattia. I familiari ringraziano “di cuore” l'infermiera Cristina Brunori, il dottor Giorgio Zan, il professor Luca Baiocchi e “tutta l'equipe del Civile di Brescia per le amorevoli cure prestate”.

Volto più che noto in Valgobbia, e in tutta la provincia: era stato assessore quando era ancora molto giovane, negli anni '60 e '70 nelle file della Democrazia Cristiana. Instancabile lavoratore, si occupava di consulenza e pratiche per industriali e artigiani: ha seguito il suo studio in prima persona, finché ha potuto.

In tanti lo ricordano con affetto: amici e colleghi. Tra chi lo definisce “instancabile professionista e affidabile collega” e che invece lo ricorda per “l'impegno profuso nella professione, e il signorile tratto”. Anche le dipendenti dello studio Bonomi partecipano al lutto: lui le chiamava “le sue ragazze”. E ancora: “Sei un maestro per me – scrive Gianni – Mi hai insegnato tanto. Oggi piango un amico”.

Lo piangono la moglie Aldina, i figli Luigi con Giovanna, Roberto con Simona, il nipote Tommaso, la sorella Lidia, il fratello Graziano con Nadia. Una vita intera a Lumezzane, abitava in Via Matteotti (alla Pieve). E proprio al cimitero della Pieve è stato sepolto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo politico e professionista stimato: addio a Ferdinando Bonomi

BresciaToday è in caricamento