Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

In piscina con il grest, rischia di annegare: la piccola è morta in ospedale

Aveva soltanto 11 anni, aperta un'inchiesta

La triste notizia è arrivata nel tardo pomeriggio di giovedì: la piccola Fatou Sarr, 11 anni, non è sopravvissuta per le conseguenze del tragico incidente in piscina in un cui era rimasta coinvolta lunedì mattina. Abitava con la famiglia a Caravaggio, Bergamo, non lontano dai confini bresciani: il 17 giugno era in trasferta al parco acquatico Aquaneva di Inzago, in provincia di Milano, insieme a bambini ed educatori del Cre dell'oratorio di San Luigi. Sarebbe scesa in piscina da sola e, tempo pochi attimi, ritrovata esanime sott'acqua. È stata soccorsa da un bagnino e poi trasferita d'urgenza al Papa Giovanni di Bergamo: rianimata dopo un arresto cardiocircolatorio, è arrivata in ospedale in condizioni disperate. Dopo aver lottato per tre giorni in Rianimazione, si è spenta giovedì.

Una raccolta fondi per la sepoltura

Su quanto accaduto la Procura ha già aperto un'inchiesta, per ora senza indagati: la salma della piccola è a disposizione dell'autorità giudiziaria che potrebbe disporre l'autopsia. La famiglia della bambina, nel comunicare la ferale notizia, ha chiesto a chiunque sappia o abbia visto qualcosa di “fornire qualsiasi informazione utile alle indagini”. Nel frattempo genitori e familiari hanno lanciato (su Gofundme) una raccolta fondi per seppellire la piccola Fatou in Senegal, il suo paese d'origine: in poche ore sono già stati raccolti quasi 8mila euro da oltre 270 donatori.

“Dopo la tragedia che ci ha colpiti – fa sapere la famiglia in una nota – vorremmo solo poter riportare la nostra piccola sull'isola dove è nata, Bettenty. Li potrà ricongiungersi con la sua famiglia originaria e i luoghi che ha tanto amato. Questa situazione ci ha colpiti all'improvviso e vorremmo almeno poterle far vedere, per l'ultima volta, quel mare e quella terra e in cui sarebbe ritornata, come diceva sempre, finita l'università in Italia. Fatou non potrà più prendere la laurea, né andare in prima media come tanto aspettava. Vogliamo però esaudire il suo desiderio di tornare, come se quella laurea l'avesse presa per davvero”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piscina con il grest, rischia di annegare: la piccola è morta in ospedale
BresciaToday è in caricamento