menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto di Orio al Serio, sequestrati oltre 4mila farmaci dopanti

Avevano in valigia oltre 4mila farmaci anabolizzanti, ma sono stati fermati dai militari della guardia di finanza all'aeroporto di Orio al Serio e denunciati. Nei guai 14 persone che ora rischiano una multa fino a 50mila e una condanna da tre mesi a tre anni di reclusione. La notizia è stata resa nota con un comunicato delle fiamme gialle.

I militari e i funzionari dell'agenzia delle dogane sono arrivati ai presunti trafficanti attraverso uno studio delle rotte considerate a rischio per il traffico di sostanze dopanti. Nei loro bagagli sono stati trovati numerose confezioni di farmaci proibiti, prodotti che spesso vengono “utilizzati al di fuori di ogni prescrizione e controllo medico” e che "sono spesso di provenienza sconosciuta, talvolta privi di garanzie sulla loro reale composizione, costituendo grave pericolo per la salute chi li assume", precisano i militari. Sostanze utilizzate principalmente da sportivi e body builder che, come riportato dalle fiamme gialle, "aumentano notevolmente la massa muscolare riducendo quella grassa, ma sono in grado di causare gravi alterazioni alle ossa, al fegato, al sistema cardiovascolare e riproduttivo e di alterare sensibilmente la psiche. In alcuni casi possono provocare addirittura la morte per le gravi alterazioni che possono avvenire sia a livello epatico che a livello cardiocircolatorio".

Dei 14 denunciati, provenienti prevalentemente dalla Bulgaria, dalla Polonia, dalla Spagna, dalla Romania e dall’Inghilterra, "5 sono risultati 'addetti ai lavori' in quanto pugili, body builder e personal trainer", precisano i finanzieri. Gli altri si sarebbero prestati, quali corrieri, a trasportare gli anabolizzanti che, se non intercettati, sarebbero finiti nei circuiti illegali di vendita sul territorio nazionale.

Fonte: Milanotoday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento