Si perdono sui monti con due bambini: recuperati dai soccorsi

Disavventura a lieto fine per una famiglia residente nella Bassa Bresciana che, nel giorno della Befana, ha deciso di fare una passeggiata sui monti della Val di Scalve.

Una bella giornata di sole (e temperature molto basse) da trascorrere in montagna per concludere nel migliore dei modi le festività natalizie. L’intento di una famiglia bresciana residente nella Bassa era questo, purtroppo però non è andata esattamente così, e l’escursione si è conclusa con il recupero da parte dei soccorsi. 

Giunti col favore del sole nella zona del rifugio Albani alla Presolana, in provincia di Bergamo, marito e moglie in compagnia di due figli di 2 e 10 anni nel corso del pomeriggio mentre cercavano di scendere a valle hanno perso l’orientamento. Dopo lungo girovagare sui monti, la situazione è peggiorata velocemente con l’arrivo del buio e l’abbassamento della temperatura: la decisione di contattare i soccorsi è stata inevitabile. 

Sulle tracce della famiglia si sono messi gli uomini - una decina in tutto - del Corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico: due le squadre partite da Schilpario e da Clusone. Solo alle 20:45 i soccorritori hanno individuato e raggiunto i dispersi, fatti scendere a valle a Colore utilizzando gli impianti del comprensorio sciistico, riattivati per l’emergenza. Tutti e quattro i bassaioli erano illesi e in buone condizioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento